La mecca del freeride

Canada

+      Canada
Nell'immaginario dello sciatore d'avventura, il Canada rappresenta il luogo del mondo con le montagne e le foreste più remote e innevate del pianeta. Le ragioni di questa visione idilliaca iniziano con le prime curve negli ski resort canadesi, che in nord America sono ideati, progettati e realizzati tenendo a mente che la neve è un dono della natura e come tale meno la manipoli e meglio è. A differenza dell'Europa, ovunque all'interno del confine del comprensorio sciistico, per quanto ripido o impegnativo, vengono lasciati ampi spazi di montagna alla neve ungrumed, cioè non battuta. Gli ski patrol controllano e pattugliano la situazione dalle valanghe, e chiunque desidera sciare fuori pista, può farlo anche senza l'assistenza di una guida.

I nord americani hanno anche sviluppato lo sci in backcountry, cioè la possibilità di uscire dai confini del comprensorio attraverso dei gates, anche questi gestiti dagli ski patrol, che consentono di sciare in aree completamente selvagge, boschi o couloir che siano, senza nessun limite. Il Canada è anche la patria di alcune delle migliori compagnie di heli-ski e cat-ski al mondo. La guida austriaca Hans Gmoser all'inizio degli anni '60, ha inventato in British Columbia l'heliski, ancora oggi rappresentato con la compagnia da lui fondata, la CMH Heliskiing. Il cat-skiing, in gran parte sconosciuto in Europa, consiste nel salire in montagna con un gatto delle nevi, raggiungendo rapidamente un notevole dislivello da sciare in neve fresca.

Ma l'esperianza per chi si muove su terreni più tradizionali,  come lo sci in pista, lo sci alpinismo, o le gite con le ciaspole, sono sempre sorprendenti e di grande soddisfazione. Infatti sia l'ambiente maestoso delle montagne rocciose, che la cultura e l'educazione dell'andare in montagna, rendono questa destinazione una tappa immancabile per gli appassionati di viaggi sulla neve.
VIAGGI
ALLOGGI E HOTEL
NOTIZIE UTILI
ALBUM FOTO
RACCONTI E ARTICOLI

VIAGGI E TOUR

CANADA
4 giorni / 3 notti
Backcountry SnowCat da € 1.800

Mustang Powder

L'area delle operazioni di catskiing di Mustang Powder dispone di un gran numero di runs sia su terreno alpino che in aree boschive. La nostra run più lunga misura poco meno di 1800 m e abbiamo molte run di oltre 1000 m. Esploriamo costantemente nuove aree e apriamo nuovi terreni costruendo strade innevate. Ogni estate ci dedichiamo all'apertura di nuove run nei boschi . Se il tempo è limpido e la visibilità è buona, saliamo quasi sempre oltre il limite degli alberi, fino a raggiungere il terreno alpino. Se nevica ed è nuvoloso, in genere scendiamo al limite del bosco e scendiamo attraverso le foreste secolari dei monti Monashee. Durante un'intera stagione, mediamente sciamo metà del tempo in alpine e l'altra metà nei boschi. Abbiamo un sacco di terreno esposto a nord, che ci consente di sciare sulla polvere non tracciata, anche durante lunghi periodi di siccità.

il Mustang Lodge - Situato ad una altitudine di 1740m , è una vera e propria opera d'arte in legno locale, con viste spettacolari su boschi e montagne circostanti. Al mattino raggiungiamo gli spot delle nostre operazioni di catskiing in soli 5 o 10 minuti dal Lodge. Tutti gli ospiti hanno camere con bagni privati, con alcune camere singole disponibili. Con oltre mille metri quadrati di superfice Mustang Lodge è spazioso e confortevole. Dopo aver sciato puoi goderti drink, conversazioni e aperitivi e guardare il bagliore alpino dal salone; o giocare a biliardo nella zona relax. Gli ospiti hanno a disposizione una grande Drying Room adiacente all'ingresso principale, per tenere caldi e asciutti abbigliamento e scarponi da sci o board.

Le Operazioni - Alla Mustang Powder operiamo con i gatti delle nevi Pisten Bully (PB). Abbiamo un PB 600 e due PB 400 per i nostri principali gruppi di 12 persone. Per i nostri programmi Steep Chutes e per i gruppi privati utilizziamo un PB 400 e un PB 300. In caso di guasto abbiamo un gatto delle nevi di riserva per mantenere gli ospiti a sciare durante le riparazioni. I gatti delle nevi Pisten Bully sono prodotti in Germania e sono estremamente potenti ed affidabili. I grouser cingolati a profilo chiuso consentono a queste macchine di arrampicarsi in modalità molto più ripide dei gatti Bombardier (di fabbricazione canadese). Un'altra grande qualità di queste macchine è il loro sistema di sospensione. A differenza dei ruvidi Bombardiers, i PB sono fluidi, comodi e silenziosi. Quando passi alcune ore al giorno nel gatto, questo diventa un fattore molto importante. Il motore del PB600 è un diesel Mercedes da 400 CV con 1900 piedi libbre di coppia, i motori dei PB300 sono Mercedes 926 con 330 CV e 1300 piedi libbre di coppia. Questo è un potere più che sufficiente per portare i gruppi rapidamente in cima alle piste. Non sono macchine da corsa, ma possono sicuramente scalare. La maggiore velocità e potenza di queste macchine ci consentono di sciare una o due discese in più ogni giorno rispetto a quando operavamo con i nostri precedenti Bombardiers (Now Prinoth).

Regular Cat Skiing - Nel corso della stagione sono disponibili pacchetti di Cat Skiing da 3 e 4 giorni, mentre a metà Dicembre sono anche disponibili pacchetti da 2 giorni. I gruppi sono formati da un massimo di 14 sciatori con assistenza di 2 guide. Il trasferimento al lodge viene organizzato con un volo in elicottero. Gli ospiti devono raggiungere il lodge la sera precedente all'inizio del pacchetto di cat skiing.

Small Group & Steep Chutes (SGSC) - progettati per sciatori esperti e in buona forma fisica che desiderano sciare su terreni impegnativi, ripidi e boscosi. Sono riservati a un piccolo gruppo di soli 6 ospiti e 2 guide. Avere meno persone consente al gruppo di muoversi più velocemente, più agevolmente e in modo più efficiente attraverso il terreno. Tutti nel gruppo devono avere l'attrezzatura da sci alpinismo (anche se almeno l'80% di sci viene effettuato con il supporto dei gatti) per avere accesso ad alcuni degli ingressi situati in zone impervie e in altre aree non accessibili dal gatto. In coseguenza del minor numero di persone trasportate nel gatto, questi programmi hanno un costo superiore di circa 300 Dollari Canadesi al giorno a persona rispetto ai Regular Cat Skiing.
Cat Skiing
CANADA
1 giorni
HeliSki da € 740

Selkirk Tangiers Heliski Revelstoke

Fondata nel 1978, la Selkirk Tangers Heliski vanta oggi un superfice di terreno sciabile in esclusiva di oltre 2 mila chilometri quadrati sui monti Selkirk e Monashee, dove svolge con passione e professionalità le emozionanti operazioni di Heliski. Partendo dal heli-pad del Hillcrest hotel, il volo in elicottero rivelerà, lungo il percorso, panorami incredibili, neve leggendaria e l'emozione di sciare su terreni incontaminati.

L'elicottero Bell 205 ospita 10 sciatori più due guide per ciascun gruppo, con un massimo di 3 gruppi per elicottero. I pacchetti giornalieri includono 3, 5 o 10 run (discese), inoltre sono inclusi la colazione a buffet, l'après-ski all'Hillcrest Hotel al rientro dalla giornata di sci, il pranzo gourmet in montagna, il noleggio di sci o snowboard da neve fresca, il servizio di guida certificata ACMG / IFMGA, il ricevitore ARTVA Barryvox e altri dispositivi di sicurezza e briefing / addestramento sulla sicurezza in backcountry.

3 Run Excursion:
Questa opzione di un solo giorno offre un ritmo rilassato di introduzione all'heliski. Anche se il pacchetto si adatta agli sciatori che sono alla prima esperienza di heliski, è richiesto che questi abbiano sciato precedentemente  in neve fresca.

5 Run Adventure:
Rivolto a sciatori e snowboarder che abbiano già avuto esperienza di heliski, questi pacchetti giornalieri sono la formula ideale per riders con una buona esperienza in neve fresca, in cerca di un grande giorno di sci. Sono incluse 5 run al giorno.

10 Run Expedition:
Come per il pacchetto Adventure, questa opzione è riservata a sciatori e snowboarder con buona esperienza  in neve fresca, per una due giorni dedicata alla powder Canadese. Il pacchetto include infatti 10 run che sono suddivise in 2 giornate di heliski.
Heli Skiing
CANADA
1 giorni
Day Heliskiing da € 785

Whistler Heliski

Fedele alla sua reputazione di principale stazione sciistica del mondo, Whistler Blackcomb offre pacchetti di heliski di uno o più giorni, per gruppi da 5 e da 10 sciatori. Ghiacciai Infinitie vasti pendii di neve vergine, accessibili solo in elicottero, garantiscono un emozionante esperienza in neve fresca. Il programma include i trasferimenti dal vostro hotel di Whistler al heli-pad, prevede diverse formule con tre, quattro o sei discese incluse nel pacchetto, assistenza di guida professionale, utilizzo del ricetrasmettitore ARTVA, pala, sonda. e pranzo in montagna incluso nel pacchetto.  Heli Day Trip Packages

Classic Experience
è rivolto a sciatori di tutti i livelli che non hanno mai provato l'esperienza dell'heliski, utilizza elicotteri Bell212 ed opera per gruppi di massimo 10 persone con una guida include 3 discese in una giornata per uno svulppo di circa 1.400-2.400 metri di dislivello verticale.

Elite Adventure
prevede un ritmo di sci moderato, rivolto a sciatori allenati con un livello avanzato o per sciatori esperti, utilizza elicotteri Bell212 ed opera per gruppi di massimo 10 persone con una guida, include 4 discese in una giornata per uno svulppo di circa 1.800-2.050 metri di dislivello verticale

Ultimate Excursion
si spinge su terreni più ripidi e si rivolge a sciatori e snowboarder che hanno già sciato in neve fresca, utilizza elicotteri Bell407 ed opera per gruppi di massimo 5 persone con una guida include 6 discese in una giornata per uno svulppo di circa 2.700-4.600 metri di dislivello verticale.
Heli Skiing
CANADA
4 giorni / 3 notti
SnowCat Skiing da € 680

Cat Skiing Canada Adventure

Il Cat Skiing ti porta in aree remote di montagna, tra boschi e terreno alpino, con un piccolo gruppo di riders, che a bordo dei "gatti" si addentrano fino alle aree di backcountry. Lontano dalle masse di sciatori che spesso affollano le piste delle stazioni di sci, per sciare esclusivamente in neve fresca, in un area privata accessibile solo al tuo gruppo.

I gatti sono delle macchine molto potenti, sulle quali è montata una cabina che può trasportare fino a 14 sciatori, che risalgono i pendii delle montagne, fino a raggiungere la cima o il colle dal quale gli sciatori e gli snowboarder si avventurano su un terreno di sci che può variare nel corso di una giornata, dagli spazi aperti del alpine, ai boschi di conifere, con accesso a canali e coluoir per i più avventurosi ed esperti.

Great Northern SnowCat Skiing
Il nostro demanio sciabile occupa una porzione di foresta di ben 75 chilometri quadrati nella catena Bad Shot dei Monti Selkirk. La varietà del terreno di sci di cui disponiamo è la parte più avvincente dello sci che potete praticare insieme a noi. I nostri ospiti hanno due intere montagne tutte per sé: Great Northern e Thompson. Il Great Northern ha vaste praterie alpine, con campi ondulati nella parte superiore che scendono verso radure ripide e perfettamente distanziate.

Le piste sul Monte Thompson sono letteralmente spalancate e rivolte a nord, il che è utile nel cosro della stagione avanzata, in quanto tutte le run di questo settore sono al riparo dal sole. Negli ultimi 37 anni, abbiamo sciato ogni cresta e ogni canalino per trovare la neve migliore in tutti i tipi di condizioni.

Le Operazioni
Great Northern dispone di due nuovi gatti delle nevi, un Pisten Bully 600 e Pun isten Bully 400 Edge da aggiungere alla loro flotta, e i due fedeli Pisten Bully 300, Delta e Beta, la Ferrari dei gatti delle nevi. Per i nostri pacchetti di più giorni operiamo con un massimo di 14 ospiti, mentre per i pacchetti giornalieri il gruppo è formato da un massimo di 12 riders. I nostri gatti delle nevi si arrampicano sui pendii delle Great Northner e Thompson anche in condizioni di forti nevicate, che creano giornate di sci epiche, nelle quali le nostre operazioni procedono senza subire interruzioni. Le rotazioni con il gatto delle nevi richiedono da 15 a 20 minuti come tempo di risalita tra una corsa e l'altra e sono la quantità di tempo perfetta per scambiare quattro chiacchiere, riscaldarsi e approfittare per uno spuntino fatto in casa. La tua attrezzatura viene caricata nelle apposite ceste e viaggia insieme a te durante la risalita. Quello di cui ti devi occupare è solo sciare e pensare a divertirti.

Il Great Northern Lodge
Dalle nostre parti i sogni diventano realtà tutti i giorni. Con tutto quell'esercizio e l'aria fresca di montagna, di notte dormirai come un bambino in una delle 11 accoglienti camere della Great Northern Lodge. Ci sono otto camere doppie e tre camere singole con un letto matrimoniale. Ogni camera ha il proprio bagno privato, asciugacapelli, coperte extra e altre amenità. Durante il tuo soggiorno al lodge ti consigliamo di staccare la spina, ma c'è la connessione Wi-Fi in tutto il lodge se devi rimanere in contatto con casa o in ufficio. Il nostro lodge è interamente non fumatori (tranne in cucina). La tua stanza è il posto dove riposarti, riflettere sul giorno che trascorrerai e prepararti per altra giornata di sport e divertimento.

Pacchetti di Cat Skiing
La sua relativa breve distanza dalla città di Revelstoke, consente ai riders di raggiungere il lodge con un trasferimento di circa 2 ore e mezzo, fornito dalla compagnia e incluso nel prezzo del pacchetto giornaliero. Il costo dei pacchetti giornalieri va dai 550 ai 650 Dollari Canadesi e include oltre alla giornata di cat skiing, il trasferimento da e per Revelstoke, il pranzo disponibile all'intergo del gatto durante lo svolgimento delle operazioni e l'utilizzo delle radio ricetrasmittenti di sicurezza.I pacchetti di più giorni prevedono invece il pernottamento al lodge con la sistemazione nelle camere sopra descritta.

Sono disponibili pacchetti di Cat Skiing da 3 e 4 giorni, i gruppi sono formati da un massimo di 14 sciatori con assistenza di 2 guide. I prezzi sono di circa 1.00 dollari canadesi al giorno e includono oltre al cat skiing, la sistemazione al lodge in camera doppia con trattamento di pensione completa.
Cat Skiing
CANADA
8 giorni / 7 notti
Essential of Adventure da € 2.870

Canada Freeride & Sci Alpinismo

Kicking Horse e Revelstoke Mountain Resort sono 2 comprensori situati nel cuore delle Columbia Mountains e sono le prime due tappe di questo viaggio, dove si potrà sciare e surfare in piena libertà. Libertà di seguire il proprio istinto e sci in spalla raggiungere il limite della montagna per poi scendere in boschi ripidi o canali, o ancora seguire una discesa di pillow, i cuscini di neve concatenati tra loro, su una linea che scende a precipizio. Ognuno è libero di dare sfogo alla propria energia e voglia di sciare, perchè questo è lo spirito del freeride. E su queste montagne selvagge, ricche di boschi e ghiacciai vi troverete nel posto giusto, tra le catene montuose dei Selkirk e Monashee, dove le stazioni di sci sono state ideate, progettate e realizzate con questo scopo.

La seconda parte del viaggio è invece dedicata al backcountry skiing, quello che noi chiamiamo sci alpinismo, dove attrezzati con zaino, pelli e racchette, si parte per la gita in montagna. In questo viaggio avremo 3 giornate di sci alpinismo nel backcountry canadese, giornate nelle quali ci avvaliamo dell'assistenza e dell'esperienza delle guide di montagna di queste zone, guide certificate ACMG e IFMGA, con un rating di massimo 1 guida per 6 sciatori. Si scia in una delle zone più popolari e più ambite dai riders di tutto il mondo, il Roger Pass, da dove si diramano 3 aree ben distinte, con dislivelli di salita che raggiungono i 2 mila metri.

Sci Alpinismo - Freeride
CANADA
6 giorni / 5 notti
Champagne Powder da € 1.230

Red Mountain Resort

Red Mountain è un famoso ski resort del British Columbia, patria dell'abbondante powder ed avvincente terreno backcountry. Vanta una lunga tradizione nel mondo dello sci e dell'agonismo, avendo inaugurato la prima seggiovia del West Canada il 16 dicembre 1947 e avendo ospitato il primo campionato di sci downhill in Canada già nel lontano 1897. Red Mountain è uno ski resort molto casual, con un'atmosfera semplice e amichevole, il vero resort tipico del British Columbia dove c'è davvero l'imbarazzo della scelta per le piste e le discese che si vogliono affrontare ogni giorno.

Le 88 discese sono distribuite tra le due montagne e garantiscono terreno molto ripido e non battuto, così come piste ampie e battute per chi non ama sciare fuori pista. Quasi 700 ettari di terreno e 890 metri di dislivello verticale serviti da 7 impianti di risalita, a cui si sono aggiunti altri 120 ettari di terreno back country a Grey, una pista molto amata dalla gente del posto proprio per praticare back country.

Dall'Italia gli aereoporti più comodi per raggiungere Red Mountain sono Spokane (nello stato di Washington, USA) a circa 3 ore di macchina e Kelowna (British Columbia, Canada) a circa 4 ore di macchina.

Tour orientativo del Resort
Gli ospiti possono fare una visita guidata gratuita del Red Mountain Resort con gli Snow Hosts e scoprire il meglio dello sci, le aree basate sul livello di abilità e sul terreno, così come altri elementi emozionanti della montagna. Gli ospiti che desiderano partecipare al tour devono prenotare il loro posto presso la scuola di sport sulla neve del resort al loro arrivo.
Freeride
CANADA
6 giorni / 5 notti
Freeride e Backcounty da € 720

Kicking Horse Mountain Resort

Siamo una località di montagna, uno Ski Resort, un parco giochi con qualcosa per far divertire tutti. Il nostro villaggio e le nostre case sono confortevoli e semplici; i nostri alloggi, accoglienti e lussuosi. Forniamo una delle migliori esperienze culinarie in Canada. Con una sola cabinovia ti portiamo in cima alla montagna, da dove hai una vista mozzafiato sulle Montagne Rocciose e sui parchi nazionali circostanti, nonché un facile accesso alle creste alpine e ai bowls. Queste stesse creste e circhi glaciali mantengono la neve nascosta più fredda e più a lungo, motivo per cui siamo la Champagne Powder Capital of Canada ™. Dai pendii ripidi e boscosi, alle radure veloci e divertenti alle piste battute alla perfezione l'esperienza sulla neve a Kicking Horse è eccezionale per tutta la famiglia. 

Kicking Horse, la "Champagne Powder Capital of Canada" è immerso nella catena dei Dogtooth nelle Purcell Mountains, circondato dalle Montagne Rocciose e dalla catena dei Selkirk. E'situato a 14 km a nord di Golden e si trova vicino ai più grandi parchi nazionali della regione: Banff, Jasper, Yoho, Glacier e Mt Revelstoke. Seppure le sue dimensioni non sono quelle delle immense stazioni nord americane, questo ski resort è molto apprezzato dai riders per il suo terreno prevalentemente boscoso e sopratutto per i suoi spot con pendenze rilevanti, neve fresca, leggera e polverosa.

Tour orientativo del Resort
Gli ospiti possono partecipare a un tour gratuito del comprensorio sciistico di Kicking Horse con una guida esperta dello Snow Host. I gruppi sono organizzati per livello di abilità. I partecipanti sono tenuti ad accedere al tour che si prenotano e partono ogni giorno dall'area di base del Kicking Horse Mountain Resort (Gondola Plaza).

CANADA
8 giorni / 7 notti
Tri Area Freeride da € 840

Banff & Lake Louise

Situata nel mitico scenario del Banff National Park, Banff è la storica cittadina del West Canada che da accesso a 3 avvincenti stazioni di sci dove il freeride è praticato con entusiasmo e passione e i freestyler volano leggeri sulle mega rampe. Stiamo parlando del Tri Area SkiPass, i 3 comprensori che sorgono a breve distanza da Banff ai quali si accede con un unico skipass (tri area skipass): Sunshine Village (20 minuti), Mount Norquay (10 minuti) e Lake Louise (45 minuti). E'facile spostarsi da uno ski resort all'altro, grazie al servizio navetta gratuito che collega i tre comprensori.

Stai sognando curve ripide e profonde? Abbraccia il tuo spirito selvaggio per l'inverno e allaccia gli scarponi. Con il mercurio che sale, il tuo inverno è appena diventato più caldo. Esatto, la zona di freeride più grande, più audace e più cattiva delle Montagne Rocciose canadesi è ora aperta per la stagione invernale.Conosciuto dai locals by the moniker The Dive, Banff s Sunshine s Delirium Dive è un paradiso per sciatori e snowboarder. Ricco di run che vantano 900 metri di ripidi circhi glaciali verticali, riempite con la migliore neve del Canada e ettari di terreno montano selvaggio, sono qui per garantire la soddisfazione anche dei riders più insaziabili.

Per i nuclei familiari e gruppi di amici offriamo sistemazioni anche in appartamenti di varie tipologie, con accesso diretto agli impianti di risalita, possibilità di noleggio attrezzatura, scuola di sci con maestri certificati in lingua inglese e pacchetto skipass incluso nella quota. Voli di linea Air Canada dai maggiori aeroporti Italiani e trasferimenti personalizzati vengono organizzati per una vacanza senza pensieri e a costi ottimizzati per il nucleo famigliare.

L'aeroporto più comodo per raggiungere Banff è Calgary, da cui partono trasferimenti tramite shuttle bus - durata del tragitto circa 2 ore. Calgary si raggiunge dai principali aeroporti Italiani con voli di linea.

Tour orientativi dei Resort.  Per ciascuna delle 3 stazioni, Norquay, Sunshine Village e Lake Louise, sono disponibili ogni giorno dei tour orientativi dei resort, gratuiti e guidati dal personale locale. I tour hanno lo scopo di fornire una visione generale del comprensorio, individuare le aree e le piste più adatte al proprio livello di sci e conoscere la storia e gli aneddoti di questa regione. 
Freeride
CANADA
6 giorni / 5 notti
Top Vertical Drop da € 680

Revelstoke Mountain Resort

Una stazione di sci moderna, concepita per lo sci in neve fresca, con una rete di piste battute per tutti i livelli, è servita da pochi ma efficienti impianti di risalita. Revelstoke ha un considerevole dislivello di 1713 m tra il top e la base degli impianti, possiede la discesa verticale più lunga di qualsiasi stazione sciistica del Nord America. In termini di dimensioni il suo demanio è di circa un terzo delle dimensioni di Whistler-Blackcomb, la più grande stazione sciistica tra Canada e USA. Una volta completato, avrà 10.000 acri (40 km2), che lo renderanno il più grande in Nord America.

Revelstoke e una stazione di sci che da alcuni anni ha deciso di diventare una delle mete più ambite dai riders di tutto il mondo. I nostri pacchetti per questa destinazione sono molto flessibili e posso essere organizzati includendo a piacimento il volo dall'Italia, trasferimenti o auto a noleggio, la sistemazione in hotel, skipass, heliski, cat skiing ecc. per il numero di giorni che volete, tutto su misura.

Heliski e CatSkiing  A Revelstoke Mountain Resort c'è tutto quello che uno sciatore d'avventura può desiderare. Oltre al comprensorio siistico appena descritto, dalla stessa cittadina di montagna si può avere accesso ad uno dei demani di heliski più grandi del Canada, con due tra le compagnie più importanti del B.C. la Selkirk Tangiers e la CMH Heliski. La Great Northern Cat Skiing e la Powder Mustang sono due tra le più accreditate compagnie di cat powder skiing, lo sci in neve fresca con l'utilizzo dei gatti delle nevi.  Revelstoke è anche una delle località più in voga per l'attività in snowmobile, con grandi raduni e autentici cow boy che cavalcano le moto con rodei in neve profonda.

Sci Alpinismo. Un altro aspetto importante, che merita una nota a parte è quello dell'assistenza delle guide. Tutte certificate UIAGM o AMGA sono disponibili per gite di sci alpinismo o uscite di freeride, con utilizzo di impianti di risalita o voli in elicottero per raggiungere le aree di sci. Con un rating di massimo 5 sciatori per guida si possono organizzare uscite giornaliere, su base privata o includendo la propria prenotazione in piccoli gruppi che formano le guide stesse. Inviateci una richiesta per un preventivo o maggiori informazioni.

Per i nuclei familiari e gruppi di amici offriamo sistemazioni in hotel o in appartamenti di varie tipologie, con accesso diretto agli impianti di risalita, possibilità di noleggio attrezzatura, scuola di sci con maestri certificati in lingua inglese e pacchetto skipass incluso nella quota. Voli di linea Air Canada dai maggiori aeroporti Italiani e trasferimenti personalizzati vengono organizzati per una vacanza senza pensieri e a costi ottimizzati per il nucleo famigliare.

L'aeroporto più comodo per raggiungere Revelstoke è Kelowna, da cui partono trasferimenti tramite shuttle bus - durata del tragitto circa 3 ore. Kelowna si raggiunge dai principali aeroporti Italiani via Vancouver o Calgary. E'anche possibile atterrare a Calgary e prendere un'auto a noleggio per Revelstoke (circa 5 ore) passando per lo ski resort di Banff & Lake Louise in Alberta.
Heli Skiing - Cat Skiing - Freeride - Heli Skiing
CANADA
8 giorni / 7 notti
Top NA Ski Resort da € 980

Whistler & Blackcomb

Il comprensorio di Whistler & Blackcomb è formato da due imponenti montagne collegate dalla PEAK 2 PEAK gondola, una straordinaria cabinovia di 4,4 km (la più lunga del mondo) inaugurata il 12 dicembre 2008. Grazie alla PEAK 2 PEAK è molto più facile e veloce spostarsi tra le due montagne, che unite formano un comprensorio di dimensioni eccezionali e un punto di riferimento di sciatori e snowboarder di tutto il mondo. Al termine di ogni entusiasmante giornata di sci, il Village è il luogo ideale dove trascorrere il resto della giornata all' insegna del relax e del divertimento grazie all'atmosfera cosmopolita e piena di ristoranti e una vita notturna molto intensa.

Per i nuclei familiari e gruppi di amici offriamo sistemazioni anche in appartamenti di varie tipologie, con accesso diretto agli impianti di risalita, possibilità di noleggio attrezzatura, scuola di sci con maestri certificati in lingua inglese e pacchetto skipass incluso nella quota. Voli di linea Air Canada dai maggiori aeroporti Italiani e trasferimenti personalizzati vengono organizzati per una vacanza senza pensieri e a costi ottimizzati per il nucleo familiare.

L'aeroporto più comodo per raggiungere Whistler è quello di Vancouver, da cui partono trasferimenti tramite shuttle bus con una durata del tragitto di circa 1,5 ore.

Heliski a Whistler
Fedele alla sua reputazione di stazione sciistica più importante del mondo, l'eliski viene proposto su ghiacciai infiniti e vasti campi di neve vergine, accessibili solo con l'elicottero, garantendo un elettrizzante esperienza di sci memorabile. I pacchetti di eliski includono i trasferimenti all'heli-pad, tre, quattro o sei discese, assistenza di guida professionale, uso del ARTVA ricetrasmettitore (p.i.e.p.s), l'uso degli sci da neve fresca e il pranzo a picnic in montagna. I pacchetti sono disponibili con varie formule che prevedono da 3 a 6 run al giorno. Per dettagli e maggiori informazioni guarda la nostra pagina
dedicata all'heliski a Whistler

Whistler è a sole 2 ore di trasferimento dalla splendida Vancouver, dove consigliamo uno stop di un paio di giorni prima o dopo il soggiorno sulla neve. Vancouver è collegata ai principali aeroporti Italiani con numerose compagnie aeree.
Freeride - Heli Skiing

ALLOGGI E HOTEL

INFORMAZIONI E NOTIZIE UTILI

Capitale: OTTAWA
Popolazione: 35.158.3200 (stima settembre 2013) Superficie: 9.970.610 Km²
Fuso orario: il Canada comprende 6 fusi orari. L'ora locale rispetto all'Italia è la seguente: Terranova e Labrador: 4,30h; Nova Scotia, New Brunswick -5h; Quebec, Ontario, Nunavut orientale -6h; Manitoba, Saskatchewan, Nunavut occidentale - 7h; Alberta e Territori del Nord Ovest - 8h; British Columbia e Yukon -9h. L'ora legale è in vigore dalla seconda domenica di marzo alla prima domenica di novembre. La Provincia del Saskatchewan osserva l'ora legale durante tutto l'anno. L'elenco dettagliato per Province è consultabile all'indirizzo: http://www.timeanddate.com/time
Lingue: inglese e francese sono le lingue ufficiali. Il francese è prevalente in Québec ed è diffuso in alcune zone dell'Ontario e in New Brunswick, oltre ad essere parlato in tutti gli Uffici dell'Amministrazione Federale.
Religioni: Cattolicesimo e protestantesimo sono le religioni più diffuse.
Moneta: Dollaro Canadese (CAD)
Prefisso dall'Italia: 001 Prefisso per l'Italia: 01139 Telefonia: Rete cellulare: GSM (frequenza nord-americana),3G UMTS, 4G LTE, Satellitare Internazionale.
Clima: Inverno: molto freddo (con minime fino a oltre -40°C); più temperato lungo la costa dell'Oceano Pacifico. Estate: caldo e afoso; più temperato lungo le coste dell'Oceano Atlantico e dell'Oceano Pacifico. Soprattutto nel corso dei mesi invernali, le severe condizioni atmosferiche possono costituire un fattore di rischio per coloro che risiedono nelle aree interessate da forti perturbazioni. Si suggerisce pertanto di tenersi aggiornati sulla situazione meteorologica, consultando gli organi di informazione nazionali e locali e, in particolare, il sito web del Ministero Federale dell'Ambiente http://www.weatheroffice.gc.ca/canada_e.html (http://www.getprepared.gc.ca/cnt/hzd/flds-eng.aspx per le alluvioni), prestando attenzione agli avvisi (“Watch”) ed allerte (“Warnings”), che l'Ufficio meteorologico del Canada pubblica ed aggiorna ogni poche ore in caso di maltempo.

Le informazioni sono estratte dal sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Si raccomanda la consultazione del sito per informarsi sulle disposizioni aggiornate per l'ingresso, la sicurezza, situazione sanitaria ed altre informazioni, prima di intreprendere un viaggio in Canada.

ALBUM FOTO

BLOG, RACCONTI E ARTICOLI

Alpine Skiing
È probabile che i primi sciatori in Canada siano stati i norvegesi, che fondarono diversi insediamenti sulla costa orientale intorno al 1000 d.C. Anche se non è stata trovata alcuna prova diretta, sarebbe straordinario se non avessero portato con sé la loro tradizione di 4000 anni di viaggi invernali su lunghi bastoni di legno (skath). La nascita dello sci moderno in Nord America, quasi 1000 anni dopo, può essere attribuita ai loro diretti discendenti. I cercatori e i minatori scandinavi che partecipavano alle corse all'oro della metà del 1800 usavano "racchette da neve" o "scarpe da planata" di legno fino a 4 m di lunghezza come mezzo di viaggio e per gare di discesa libera professionale altamente competitive.

Dal 1856 al 1869, il norvegese John "Snowshoe" Thompson fornì l'unico servizio di posta terrestre invernale dall'Est alla California. Era famoso in tutto il West americano per i suoi 300 km di andata e ritorno, realizzati in 5 giorni con un massimo di 50 kg di posta. Molti dei cercatori e costruttori di ferrovie scandinavi del Canada sono stati probabilmente ispirati da Thompson per perfezionare le abilità sciistiche sviluppate nelle loro terre d'origine. Mentre gli occidentali andavano a sciare inosservati nella natura selvaggia, la prima uscita sciistica canadese registrata è stata un viaggio di "Mr. A. Birch, un gentiluomo norvegese di Montreal", che ha sciato da Montréal al Québec nel 1879 su un paio di 3 m di "brevetto Racchette da neve norvegesi" utilizzando un solo palo. Nel 1883 il Montréal Daily Star pubblicò un articolo importante, "Nuovi sport invernali in Norvegia", che descriveva in dettaglio l'uso di "pattini da neve" di legno di 2,5 m più un singolo bastone di 1,5 m. Nel 1887 Frederick Hamilton, aiutante di campo del governatore generale, introdusse lo sci a Ottawa "tra la derisione universale". A Montréal, invece, gli sci venivano adottati dai membri più avventurosi dei tanti grandi club di racchette da neve popolari in quel momento. Mentre gli sci soppiantavano lentamente le racchette da neve per le escursioni sportive invernali sociali nel Canada orientale, sorsero importanti club di sci a Montréal (1904), Québec e Toronto (1908) e Ottawa (1910). Inizialmente la popolarità di questo sport era in gran parte basata sulle gare di salto con gli sci, con famosi immigrati scandinavi come Olaus Jeldness (Rossland, BC), Andy Ohlgren (la testa di lago) e Sigurd Lockeberg (Ottawa). Le grandi folle attratte da questi incontri hanno finanziato un'ampia varietà di attività sociali per molti club di sci alle prime armi. La supremazia del salto durò fino alla metà degli anni '30 nel Canada occidentale, dove furono stabiliti i record mondiali di distanza per il salto con gli sci sul salto gigante di Revelstoke dal 1925 (Nels Nelson, 68,3 m) al 1933 (Bob Lymbourne, 87,5 m). In Oriente, negli anni '20, l'enfasi si spostò dalle discipline nordiche (salto e sci di fondo) a quelle alpine (discesa, slalom gigante e slalom).

Le colline aperte nelle vicinanze della maggior parte delle grandi città erano frequentate dagli sciatori, che riempivano la neve salendo lateralmente la collina al mattino e poi trascorrevano la giornata praticando le curve di Telemark e Christiania sviluppate in Norvegia. Il primo maestro di sci professionista in Canada, Emile Cochand, fu portato dai Laurentians dalla Svizzera nel 1911. Nel 1917 aveva costruito la prima stazione sciistica canadese, Chalet Cochand, a Ste-Marguerite, Qué. Durante gli anni '20 e all'inizio degli anni '30 i Laurentians, le colline di Gatineau e l'area di Collingwood in Ontario iniziarono ad attrarre sciatori per escursioni di fine settimana su grandi colline.

L'attrezzatura normale a quei tempi comprendeva sci di legno con puntali in acciaio regolabili e cinghie di cuoio sul tallone, oltre a un paio di bastoncini di bambù corti con grandi cestini. Se indossato con stivali di pelle flessibili, questo equipaggiamento era adatto anche per lo sci alpinismo sui numerosi sentieri tracciati da "Jackrabbit" Johannsen in tutta la Laurenziana. Nel 1932 una serie di eventi combinati per cambiare completamente il volto di questo sport. I Redbirds of McGill hanno ospitato una squadra di sci di Oxford-Cambridge alla prima grande gara di slalom canadese a Ste-Marguerite.

La vittoriosa squadra britannica introdusse le lamine d'acciaio (inventate in Austria da Rudolf Lettner intorno al 1930) e la tecnica di tornitura di Arlberg sviluppata nelle scuole di sci austriache fondate da Hannes Schneider negli anni '20. A pochi chilometri di distanza, a Shawbridge, nel Qué, Alex Foster ha sollevato una vecchia Dodge a 4 cilindri per azionare il primo rimorchio a fune del mondo. Per 25 centesimi a mezza giornata, "Foster's Folly" ha permesso agli sciatori canadesi di concentrarsi sulle nuove tecniche di discesa senza perdere tempo e fatica a risalire.

Nel giro di pochi anni, in tutto il Nord America sono state trovate funi e piste da sci alpino. I Giochi olimpici invernali di Lake Placid del 1932 hanno segnato l'ultima volta che la competizione internazionale di sci è stata limitata agli eventi nordici, poiché l'aumento dello sci resort stava causando un'ondata di interesse mondiale per gli eventi alpini. La fine dello sci alpinismo dei vecchi tempi arrivò con l'introduzione del cavo di rilegatura nel 1935. I nuovi attacchi "Kandahar", fissando i talloni degli sciatori verso il basso, offrivano agli sciatori prestazioni in discesa notevolmente migliorate, ma rendevano lo sci alpinismo e l'arrampicata in collina inaccettabilmente scomodi. Fortunatamente, molti pionieri dello sci stavano costruendo proprio il tipo di resort richiesto dalla nuova generazione, ad esempio Mike Dehouck a Mont Sainte-Anne, Joe Ryan a Mont Tremblant, John Clifford a Camp Fortune, Cliff White a Banff e Rudolph Verne sulla costa occidentale . Le località in cui ora si accalcava la nuova generazione di sciatori offrivano un'ampia varietà di impianti di risalita e piste battute, oltre a scuole di sci gestite da maestri professionisti, per lo più svizzeri e austriaci ma tra cui alcuni noti canadesi come Harvey Clifford, Louis Cochand e Ernie McCulloch.

La competizione internazionale del Canada è iniziata piuttosto modestamente. Nel 1933 il team McGill riportò in Europa ciò che aveva appreso dagli inglesi per vincere il campionato internazionale di staffetta intercollegiale. Nello stesso viaggio, George Jost ha vinto anche il primo titolo canadese d'oltremare, la discesa libera Roberts of Kandahar. Per i successivi 15 anni, gli sciatori canadesi sono rimasti in gran parte inosservati nelle principali competizioni mondiali. La seconda guerra mondiale ha avuto un impatto importante sullo sci canadese in 2 aree: ha fornito addestramento sciistico a un certo numero di soldati e ha prodotto grandi quantità di attrezzatura solida e affidabile che successivamente è diventata disponibile a prezzi molto bassi come surplus bellico. Grandi sci pesanti, zaini color cachi con struttura in metallo e ingombranti parka di tela hanno dato a questo sport un'aria decisamente utilitaria fino agli anni '50, ma hanno offerto a molte giovani famiglie del dopoguerra un inizio economico. L'inizio della popolarità di massa dello sci in Canada, tuttavia, coincise grosso modo con l'introduzione nel 1955 di pantaloni elasticizzati, stivali con fibbia, basi in polietilene e sci metallici dai colori vivaci.

Lo sci è diventato rapidamente un modo alla moda per trascorrere un weekend invernale emozionante e salutare. Il fascino di questo sport è stato notevolmente rafforzato nel 1958, quando Lucile Wheeler ha vinto inaspettatamente i titoli mondiali sia in discesa che in slalom gigante. Queste vittorie hanno attirato un grande interesse pubblico per lo sport in Canada e hanno ispirato il paese a inviare una squadra nazionale in Europa l'anno successivo. Da allora è stata mantenuta una tradizione di sciatrici competitive a livello internazionale, con campioni del mondo o medaglie d'oro olimpiche Anne Heggtveit (1960), Nancy Greene (1967, 1968), Betsy Clifford (1970) e Kathy Kreiner (1976). Laurie Graham, Liisa Savijarvi e Karen Percy (2 medaglie di bronzo alle Olimpiadi invernali del 1988, Calgary) hanno continuato a fornire una forte competizione internazionale negli anni '80. Kerrin Lee-Gartner ha vinto la prestigiosa medaglia d'oro nella discesa libera alle Olimpiadi del 1992 ad Albertville, in Francia.

La statura internazionale degli sciatori canadesi è stata più lenta a svilupparsi. La medaglia di bronzo olimpica combinata di "Jungle Jim" Hunter a Sapporo, in Giappone, nel 1972 è stata un risultato individuale notevole per una squadra nazionale così inesperta. All'inizio degli anni '70 si decise di concentrare le risorse del team sul downhill, l'evento glamour internazionale. Nel 1975-76 il successo della strategia divenne evidente. Hunter, nel suo ultimo anno, si è piazzato tra i primi 10 in 4 gare di Coppa del Mondo ma è stato messo in ombra dalla nuova squadra di Dave Irwin, Dave Murray, Steve Podborski e Ken Read. Sono esplosi alla ribalta con la vittoria di apertura della stagione di Read a Val d'Isère, seguita solo poche settimane dopo da una vittoria di Irwin a Schladming.

Famosi per i loro audaci assalti sui percorsi più duri e ghiacciati, i "Crazy Canucks" hanno preso d'assalto la stampa internazionale. Durante le loro carriere che sono durate fino agli anni '80, questi 4 sciatori hanno fornito entusiasmo costante con 14 vittorie in Coppa del Mondo e decine di primi 10 piazzamenti. Sotto gli allenatori Glenn Wurtele e l'ex allenatore austriaco Heinz Stohl, un nuovo gruppo di uomini, tra cui Rob Boyd, Brian Stemmle e Felix Belczyk, è emerso a metà degli anni '80, con Boyd che ha vinto in Val Gardena, Italia, nel 1987 e a Whistler, BC , nel 1989. All'inizio del 1988 Belczyk vinse il primo supergigante canadese di Coppa del Mondo alpino, a Leukerbad, in Svizzera.

Quasi 300 stazioni sciistiche in Canada si rivolgono a circa 21.000 sciatori all'anno. Sebbene il numero di sciatori nelle località sia aumentato a livello nazionale, il numero in BC e nello Yukon in particolare è aumentato significativamente negli ultimi anni. Nel 2007 4,3 milioni di canadesi hanno partecipato allo sci (alpino e di fondo) o allo snowboard oa entrambi gli sport. Lo sci alpino rimane il più popolare con circa 2,6 milioni di canadesi che partecipano ogni anno. Le scuole di sci sono associate alla maggior parte delle stazioni sciistiche e circa 23 000 istruttori attualmente offrono circa 6,8 milioni di lezioni ogni anno. Nel 1986 oltre 2 milioni di canadesi possedevano attrezzatura da sci alpino. La loro attrezzatura normalmente consisteva in sci in fibra di vetro rigidamente fissati a rigidi scarponi sintetici mediante attacchi di sicurezza.

Gli sci sono diventati più corti negli ultimi decenni, per consentire agli sciatori amatoriali di manovrare più facilmente. L'uso di sci più corti da parte di sciatori competitivi portò presto alla creazione dello sci freestyle, una branca acrobatica dello sport che metteva in evidenza le prestazioni in 3 nuove discipline: aerea, danza classica e gobbe. Gli atleti canadesi hanno dominato la competizione internazionale sin dall'inizio di questo sport. I migliori sciatori alpini canadesi includono attualmente un certo numero di ex partecipanti ai Giochi Olimpici Invernali. Il Canada ha selezionato 39 sciatori uomini e donne per prendere parte all'allenamento estivo della squadra di sci alpino canadese in preparazione dei Giochi olimpici invernali che si terranno a Vancouver nel 2010. Un totale di 13 di questi sciatori avevano già gareggiato ai Giochi invernali, 8 uomini e 5 donne . Notevoli gli sciatori inclusi la medaglia d'oro dei Campionati mondiali di sci alpino 2009 John Kucera, di Calgary, e Michael Janyk di BC, che ha vinto una medaglia di bronzo in slalom ai Mondiali di sci alpino 2008. I due guideranno il team tecnico maschile canadese. La squadra femminile comprende le vincitrici della Coppa del Mondo Britt Janyk ed Emily Brydon, della BC, e Geneviève Simard, del Québec.

La popolarità dello sci alpino non è stata raggiunta a scapito delle discipline nordiche originarie. Sebbene il salto con gli sci non coinvolga un gran numero di partecipanti, ha attirato molta attenzione del pubblico nei primi anni '80 attraverso le vittorie internazionali senza precedenti di Horst Blau e Steve Collins. Una tendenza significativa nello sci canadese è stata l'interesse e la crescita dello sci di fondo e dello snowboard.

Attualmente, lo sci alpino rimane uno degli sport invernali più popolari in Canada. Il lungo inverno canadese rende naturale il crescente interesse per le diverse forme di sci. È probabile che l'interesse in tutta la nazione significherà anche un aumento del numero di futuri atleti di sci alpino d'élite che il Canada produce.

Articolo di Patricia G. Bailey, Murray C. Shaw

 
LEGGI
Vita da Ski Bum
All età di 18 anni, conclusa la mia tragica esperienza nel mondo dell istituzione scolastica, nutrivo una profonda voglia di avventura per la scoperta di luoghi sperduti nella natura, dove poter esprimere tutta quell energia che per anni sembrava non aver trovato sfogo da dentro di me, e una cosa era chiara, non avevo nessuna intenzione di chiudere i miei orizzonti davanti a interrogazioni, test, scadenze e cose che non mi appartenevano. Per questo, dopo un accurata riflessione su quello che stavo cercando, tutte le indicazioni portavano nel Britsh Columbia, regione del Canada attraversata completamente dalle Rocky Mountain, famose per offrire stagioni invernali cariche di perturbazioni nevose, abbondanti e leggere come la polvere. La mia avventura ebbe luogo dalla freddissima città di Calgari, la ricordo così perché nel mese di dicembre, quando arrivai, fuori all aereoporto, ad attendere i miei polmoni mediterranei, c erano –25 gradi, e da lì sentivo che le porte della scoperta, si spalancavano sempre di più. Così, senza esitare, con il mio snowboard, i miei scarponi, una vaga idea di come erano fatti quei posti e mille dollari in tasca, montai su un autobus del GreyHound, che percorrendo la Trans Canada Highway da est a ovest, mi portò ad attraversare tutte le migliori stazioni sciistiche, tra cui Lake Luise , Sunshine Village, Mont Norquay, Kicking Horse, e più l entusiasmo della scoperta di quei posti saliva più i miei soldi diminuivano, così, per non abbandonare la magia che si era creata nel vivere questo sogno tra le montagne, arrivato nella città di Revelstoke, decisi di cercare un lavoro che mi avrebbe dato la possibilità di continuare a godere di quei posti, per me unici. E da quel momento, con il fatto che non ero più un nomade, ebbi la fortuna di conoscere a fondo il comprensorio sciistico di Revelstoke, che giorno dopo giorno grazie al suo concetto di sci freeride mi fece cadere in un amore profondo nei sui confronti, aprendomi così, le porte ad un livello supeririore del mondo dello sci. Per questo, al mio ritorno in terra Italica, decisi che avrei cercato di trasmettere a tutti gli amanti dello sci freeride, le energie che un posto del genere riesce a dare. Da qui, nasce lo Ski Bum Tour, viaggio da me ideato, e infine realizzato per la prima volta insieme a un gruppo di 9 rider accaniti, amanti dello sci fuori pista, dove il programma prevedeva di sciare i tre Skiresort più intriganti del nord America. Una premessa che intendo fare da subito, è quella di togliere l illusione che sia scontato trovare condizioni di neve polverosa, e vista la mia esperienza invernale di 2 anni trascorsi in Canada, posso affermare, che in media, le condizioni da sogno (quelle con la neve fino alla gola) nel l arco di un mese, si possono verificare dalle 5 alle 10 volte, percui lo spirito con cui consiglio di partire, è quello della scoperta di un posto nuovo e divertente in ogni caso. Infatti, questo gruppo, ad insaputa di tutti, avrebbe trascorso tra le piste, i 10 giorni più intensi di alta pressione mai reggistrati nell arco di 50 anni, per cui iniziammo la nostra avventura presso kicking Horse resort nel mese di gennaio con condizioni di sole, tipiche della primavera, dove nonostante le condizioni dure, il livello e la qualità dei partecipanti, ha comunque tenuto alto lo spirito e la verve nell affrontare curva dopo curva, e lo stesso successe nell area di Revelstoke. Ma nonostante l'alta pressione, in Canada c'è sempre una speranza, e quella si chiama Heli-skiing, dove grazie ad essa, i nostri eroi, riuscirono a sciare discese vergini con neve polverosa, su crinali e vallate esposte a nord, conservate intatte dalle guide, a vista di tempi di scarse perturbazioni. Con questo articolo colgo l occasione per ringraziare i partecipanti della prima edizione dello skibum tour, e aggiungo che sciare insieme a persone nuove, stimola a migliorare lo stile e a tenere alto il proprio livello di sci, e mi auguro veramente un giorno, di ripetere l esprienza in un logo diverso con lo stesso gruppo.
LEGGI
Via dei Campani, 63
00185 Roma
tel.: 064941161
fax: 064940472
info@topskiing.it
 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

® DARWIN SAS - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01982491001