CMH Heliskiing

CMH Heliskiing

+      CMH Heliskiing

Quando gli sciatori sognano, immaginano un'immensa distesa di fresca e immacolata neve polverosa. Oppure foreste antiche con il giusto spazio tra gli alberi e neve non intaccata dal sole e dal vento. Nessuno skilift affollato, nessuna pista tracciata....Se anche voi avete sempre sognato di sciare in un contesto esclusivo ed unico come questo, qui troverete tutte le informazioni per trasformare il vostro sogno in realtà. CMH è senza dubbio il migliore operatore di Heliski con cui trascorrere delle indimenticabili giornate in neve fresca, ogni sera rientrando al lodge che avrete scelto e godendo di tutti i comfort a vostra disposizione. La scelta di tipologie di pacchetti è molto varia sia per la durata del viaggio che per il livello di abilità richiesto, per cui non esistono scuse per non prendere parte ad un viaggio come questo!

VIAGGI
ALLOGGI E HOTEL
NOTIZIE UTILI
ALBUM FOTO
RACCONTI E ARTICOLI

VIAGGI E TOUR

CMH HELISKIING
5 giorni / 4 notti
Steep Shots Heliskiing da € 4.460

CMH Steep & Deep - Il bello del ripido

Questi programmi Freeride, Steep Shots & Pillow Drops, sono pensati per alzare il tasso ormonale di adrenalina e migliorare le vostre tecniche in powder snow, a qualsiasi livello. Ogni sciatore e snowboarder ha uno stile tutto suo. Le nostre guide esperte ti forniranno il coaching necessario per individuare le caratteristiche adatte al tuo livello e trovare la linea più dinamica su qualsiasi pendenza. Scopri il tuo stile personale mentre ti godi un'avventura sulla neve polverosa del British Columbia, in compagnia di un gruppo di riders come te, con il supporto di guide esperte e altamente qualificate.

Viaggia nel cuore dell'entroterra canadese e trascorri una settimana come un rider locale a Nakusp, o un pro K2, al CMH Kootenay* Lodge. Sia che tu stia cercando neve e solitudine o un mix di grandi montagne e vibrante ospitalità in una cittadina come quella che troverai a Nakusp. La nostra è una casa perfetta per le tue fantasticherie freeride.

STEEP SHOTS & PILLOW DROPS. Sono programmi disponibili nel corso della stagione (vedi il calendario partenze aggiornato di seguito) che prevedono 1 gruppo di 9 sciatori con assistenza di 2 guide e utilizzo di elicottero Bell 212. E'un programma riservato asciatori/rider che vogliono sfruttare al massimo il terreno ripido su neve fresca, dalle linee aperte ai pendii più ripidi e al tree-skiing. I pillow drops consistono in accumuli di neve concatenati da salti, che scendono in sequenza da un cumulo all'altro. Se volete imparare a trarre il massimo divertimento da ogni run, questo è il programma ideale per voi. Sono disponibili pacchetti da 4 e 5 giorni.
Heli Skiing - Freeride
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Heliski & Skitouring da € 3.750

Ski Fusion

Questi viaggi sono la fusione di 2 attività che sportivamente ed eticamente sono molto diverse tra loro: l'elisci e lo sci alpinismo. In questi viaggi, sci alpinismo e elisci sono stati messi insieme di proposito, per dare vita a una miscela di fatica e divertimento che non ha paragoni. Durante i 5 o i 7 giorni che si trascorreranno al lodge, 3 o 4 giornate saranno dedicate all'elisci, mentre le altre 2 o 3 giornate, a seconda della durata del pacchetto scelto, sono dedicate allo sci alpinismo.

L'elisci è quello che grazie al''utilizzo dell'elicottero, in qualche minuto ti porta in cima ai versanti migliori, dove c'è la neve fresca immacolata, dove dal finestrino dell'elicottero già vedi le linee che hai sempre sognato di tracciare. Per questi 7 o 5 giorni sono inclusi 11.500 o 17.500 metri di dislivello in elicottero, cioè i metri che con ogni discesa fai dalla cima alla base della run.

Gli altri 2 o 3 giorni, quelli dedicati allo sci alpinismo, cambia tutto. Qui l'elicottero serve solo per portare te, insieme agli sciatori del tuo gruppo e la guida, dal lodge alla cima di una montagna o sulla sella di un colle, che si trova nell'area dove scierete. Quindi la prima discesa in neve fresca è gratis ! Arrivati in fondo alla run si montano le pelli, gli attacchi scattano in modalità salita e le prossime discese della giornata le conquisterai al ritmo della salita di sci alpinismo.

Potrai fare 2 o 3 salite al giorno da 8/900 metri di dislivello, dipende da quanto sei allenato e da quanta voglia di faticare hai. Le guide organizzano la giornata e le salite in base all'allenamento e la richiesta dei partecipanti del gruppo.

La sera quando rientri al lodge, puoi fare una sauna o un bagno turco, rilassarti davanti al camino, fare una partita a biliardo, utilizzare la palestra e il muro di arrampicata, bere un drink, spizzicare dal buffet sempre aperto e aspettare l'ora di cena.
Heli Skiing - Sci Alpinismo
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Heliski in Primavera da € 4.210

CMH Spring Heliskiing

Fare heliski ad aprile significa sciare nel periodo dell'anno in cui le condizioni sul ghiacciaio e in alta montagna sono nel loro momento migliore. Se sogni di sciare su discese ampie e ondulate con un'abbondante copertura di neve, considera questo periodo dell'anno come l'abbinamento perfetto per questo tipo di condizioni.

I versanti esposti a nord mantengono la neve polverosa e il manto nevoso che si è formato durante tutta la stagione - ormai ben assestato - ha dato luogo ad un'ampia varietà di terreni da esplorare e ci si può permettere di sciare su pendii ripidi che in inverno non sono accessibili. A quelle latitudini le giornate di primavera sono infatti lunghissime e sciare in terreno alpino, sui ghiacciai e in spazi aperti è molto più frequente che in inverno.

L'abbondante manto nevoso permette alle guide di avere a disposizione una vasta quantità di terreno tra cui scegliere, e anche l'accesso alle classiche discese di alta montagna, diventa maggiormente praticabile.

Un pacchetto di heliski a metà Aprile costa mediamente il 30% in meno rispetto allo stesso pacchetto in alta stagione.

Lo sapevi che le società di media per sport e sci d'avventura come la Warren Miller o Teton Gravity scelgono la primavera come stagione ideale per girare i film di azione di sci e snowboard? Non è infatti un caso se il primo pacchetto commerciale di heliski organizzato da Hans Gmoser a Bugaboos è iniziato il 4 Aprile del 1965, una data che ha segnato la storia dello sci in neve fresca con l'utilizzo degli elicotteri.

Sono tanti i buoni motivi per scegliere di prenotare un pacchetto di heliski CMH in primavera, di sicuro quello più intrigante è che potresti sciare nelle migliori condizioni di tutta la stagione.

Guarda le foto della galleria fotografica,  sono tutte immagini prese nel mese di Aprile !
Heli Skiing
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Heli Assisted Ski Touring da € 2.990

Sci Alpinismo con CMH

Un lodge sperduto tra le montagne, intorno solo foreste, valli e corsi d'acqua. Questo è un Lodge CMH, un luogo dove la giornata inizia presto perchè bisogna essere in forma per una giornata di scialpinismo.

Il primo volo dell'elicottero è quello per il gruppo degli sci alpinisti. Le guide e gli sciatori si radunano al pick up, si fa il controllo degli artva e del materiale, l'acqua e il pranzo al sacco. Volare tra i boschi e le valli delle Montagne Rocciose è già di per se un'esperienza incredibile, poi il velivolo raggiunge la zona, dove si trascorrerà la giornata di sci alpinismo.

Dall'alto della cima il paesaggio è spettacolare, intorno c'è solo silenzio, neve e montagne e da qui inizia l'avventura di sci, con la prima discesa in neve fresca, un vigoroso warm up regalato dalla macchina volante. La giornata prosegue scalando pendii innevati e sciando con il piccolo gruppo di riders, le guide fanno la traccia e solo a fine giornata torna a prenderci l'elicottero.

Atterraggio di fronte al Lodge, l'apres-ski è una goduria e dopo si deve solo scegliere tra una sauna o un bagno turco, una partita a biliardo o leggere un libro o non fare assolutamente nulla, prima che arrivi l'ora di cena.

Pacchetti di Sci Alpinismo
Durante la stagione sono disponibili diverse combinazioni, che prevedono solo sci alpinismo o programmi misti di heliski e sci alpinismo (vedi Ski Fusion), con gruppi più o meno numerosi e con durata di 4 o 7 giorni. Contattateci per maggiori informazioni.

 
Sci Alpinismo
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Ski More Powder da € 4.080

Powder Intro  Introduzione all'heliski

State valutando l'idea di prenotare un viaggio di elisci in neve fresca ma non siete sicuri di essere sufficientemente preparati? Probabilmente lo siete, più di quanto non pensiate. Benvenuti nel nostro programma di introduzione all'eliski in neve fresca. Dedicato a sciatori e snowboarder di livello intermedio e avanzato che sognano l'eliski ma non hanno mai sperimentato le vere condizioni dello sci in backcountry, questo viaggio è ideato per voi.

Nel corso di ogni stagione di heliski, dedichiamo alcuni pacchetti Powder Intro della durata da 4 a 7 giorni, in alcuni dei nostri lodge. Questi programmi Powder Intro, sono riservati a gruppi formati da 5 a 10 sciatori e a gruppi di sole donne, con assistenza di 2 guide. Lo scopo di questi programmi è quello di favorire l'approccio allo sci in neve fresca, di dare allo sciatore o la sciatrice una corretta impostazione, per mezzo di nozioni tecniche e suggerimenti impartiti dalle guide. Nel corso delle giornate previste dal pacchetto, si potranno apprezzare i progressi e la maggiore dimestichezza con il manto nevoso non battuto, ottimizzando il piacere di sciare nella vera powder canadese.

Con quattro lodge tra cui scegliere, troverai il luogo perfetto per ricaricarti dopo un'intera giornata di sci e di avventura nella wilderness. Concediti un massaggio e rigenera i tuoi muscoli con una sauna o un bagno turco, affronta una parete da arrampicata o semplicemente rilassati davanti al caminetto: nei nostri lodge ce n'è per tutti i gusti.
Heli Skiing
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Excluvive Heliskiing

Gruppi privati

Se hai sempre sognato di possedere (ma solo per qualche giorno) la tua montagna, i nostri viaggi esclusivi per gruppi privati sono quello che fa per te. Intraprendi un viaggio in un grande paese innevato con un massimo di 10 dei tuoi amici più cari e goditi la libertà e la privacy di avere uno dei nostri lodge più lussuosi, due delle nostre migliori guide e un elicottero tutto per te. Sciare. Rilassare. Ripetere.

Un altra formula esclusiva che proponiamo, è quella di piccoli gruppi privati di massimo 4 sciatori che sono ospitati in un lodge CMH con gli altri ospiti dei gruppi Signature, ma sciano in modo indipendente con 2 guide ed elicottero privato a loro disposizione. Questi pacchetti sono disponibili in alcune delle nostre aree e rappresentano soluzioni estremamente personalizzabili per piccoli gruppi di amici o Famiglie.  Sciando con il proprio gruppo privato si ha accesso ad una grande varietà di terreno, adatto ad ogni esigenza, da discese lunghe, a terreno ripido ed esaltante.

La sera avrai a disposizione un lussuoso lodge con tutti i comfort di cui hai bisogno, con un centro benesse e massaggi terapeutici per rigenerare i muscoli affaticati. Il momento della cena diventa un occasione per celebrare un'altra giornata memorabile, dove lo cheff e la cantina con vini selezionati daranno il meglio di se, solo per te e il tuo gruppo di amici.

I prezzi per i pacchetti di heliski privati sono disponibili solo su richiesta.  Per ricevere un preventivo potete
inviare una email indicando il numero di sciatori e il periodo nel quale desiderate prenotare un pacchetto esclusivo per un gruppo privato. 
Heli Skiing
CMH HELISKIING
8 giorni / 7 notti
Deep Turns in Powder Snow da € 3.490

Canada CMH Heliski: Tutte le Info

Le catene montuose situate nella parte orientale del British Columbia offrono condizioni eccezionali d innevamento da Dicembre a Maggio. Su queste maestose montagne di neve e ghiaccio si può praticare ciò che sciatori e snowboarder considerano come lo sci più entusiasmante del mondo . Se siete amanti dello sci, della bellezza dei luoghi selvaggi, delle montagne disabitate, avete senso dell avventura e non vi preoccupa spingervi un po oltre i limiti, allora vi invitiamo a raggiungerci, per condividere la più grande esperienza di sci e snowboard con persone che la pensano come voi.

Prima di decidere di prenotare il vostro pacchetto di elisci, vi invitiamo a  contattarci per le disponibilità e per ricevere le informazioni necessarie. La CMH dispone oggi di 12 aree di Heliski e Heliboard, alle quali fanno capo 10 lodge di montagna e 2 piccoli alberghi. 5 di questi Lodge, Adamants, Bobbie Burns, Bugaboos, Cariboos e Galena, sono situati in aree remote di montagna, costruiti appositamente per gli elisciatori e raggiungibili solo in elicottero durante la stagione invernale. Gothics e Monashees sono situati in area remota, ma raggiungibili anche in auto durante l'inverno. Oltre 7.000 ospiti, provenienti da tutto il mondo, condividono l esperienza unica con la CMH Heli-Skiing ogni stagione. Quasi il 70% degli ospiti CMH ripetono, successivamente, la loro esperienza con CMH.

Per partecipare ai pachetti di heliski gli ospiti devono arrivare a Calgary o  Kelowna il giorno prima dell'inizio del pacchetto di heliski e pernottare in hotel convenzionato; per chi si reca all'area K2 è possibile arrivare il giorno stesso dell'inizio del pacchetto e il trasferimento non è incluso. I pullman charterizzati partono dai rispettivi hotel la mattina seguente ed occorrono dalle 2 ore e 30 alle 7 ore di viaggio per raggiungere le diverse aree. Arriverete ai lodge di Adamants, Bobbie Burns, Bugaboos e Revelstoke in tarda mattina, per iniziare le operazioni di heliski nel primo pomeriggio, dopo che lo skiman avrà preparato la vostra attrezzatura. L'arrivo agli altri lodge è previsto nel tardo pomeriggio e si inizierà a sciare la mattina seguente, recuperando poi con la mattina del sabato seguente. Revelstoke e CMH K2 sono aree dedicate ai pacchetti di heliski inferiori ai 7 giorni.

Le operazioni di Heliski
Prima dell'inizio dei pacchetti di heliski, ogni gruppo verrà istruito ed esercitato all uso delle radio ricetrasmittenti antivalanga (ARVA), che ogni sciatore dovrà indossare mentre scia. Il pilota fornirà gli ultimi accorgimenti riguardanti l uso dell elicottero, prima che il gruppo salga a bordo per la prima discesa. Tutti i gruppi sciano generalmente nella stessa area. Ad ognuno di essi fa capo una guida di montagna, la quale provvederà a scegliere l itinerario più adatto per il proprio gruppo. In media si sciano 8/12 discese al giorno. Se non desiderate sciare tutto il giorno, è possibile (durante gran parte delle giornate) iniziare a sciare più tardi, al mattino, o tornare prima al lodge. Durante le belle giornate, si pranzerà fuori, mentre nei giorni di cattivo tempo si rientrerà al lodge per il pranzo. I gruppi rientrano al lodge nel tardo pomeriggio, per una calda sauna, una Jacuzzi, per prendere un aperitivo e per raccontarsi le vicende della giornata. Sicurezza La CMH ha sviluppato un sistema di prevenzione per ciò che riguarda la stabilità della neve e delle valanghe. Questo programma include le varie procedure per analizzare le informazioni riguardanti la stabilità della neve e delle condizioni meteorologiche, la valutazione della stabilità del manto nevoso, per poi determinare il programma di sci. Una guida specializzata nella sicurezza neve, oltre che del programma di sci, si occupa di fare ulteriori indagini per facilitare maggiormente le decisioni del team delle guide. Tutte le informazioni sono scambiate giornalmente fra le varie aree CMH via radio, e vengono, poi, trasmesse al Centro Valanghe Canadese. Tutte le guide CMH sono professionisti specializzati e membri certificati di associazioni di guide riconosciute a livello internazionale. Tutte le guide frequentano, ogni anno, dei corsi di aggiornamento, tenuti dai principali esperti del settore, i quali, a loro volta, hanno la possibilità di scambiare le proprie idee con dei professionisti.

Gli Elicotteri
La Alpine Helicopters continua a fornire, da più di 19 anni, un servizio eccellente. I suoi piloti sono esperti, capaci ed hanno una lunga esperienza di volo fra queste montagne. Vengono utilizzati prevalentemente, come aeromobile, il bimotore Bell 212 jet-powered da 11 posti. Usiamo anche il Bell 205, il Bell 204, il Bell 407, il Bell 206L3, il Bell 206B e il 350B2 Aerospatiale per gruppi più piccoli e per voli speciali. La manutenzione degli apparecchi è affidata ad ingegneri, che lavorano a tempo pieno, in ognuna delle nostre aree. Tutti gli elicotteri sono dotati di un sistema anti-slittamento, per l atterraggio sulla neve, di un cesto laterale con coperchio per il trasporto degli sci, e di radio, per assicurare un continuo contatto fra il pilota, le guide, la base al lodge. Formula tutto compreso La stagione inizia come di consueto ai primi di Dicembre e si protrae fino alla fine di Aprile. Sono disponibili durante tutta la stagione pacchetti di Heliski che vanno da un minimo di 3 ad un massimo di 8 giorni. Le formule con cui l'Heliski viene proposto sono diverse e con prezzi per tutte le tasche. Dai gruppi di 11 sciatori che volano con i Bell 212 ai piccoli gruppi "Small Group Program", con 3 gruppi da 5 sciatori, che volano con un Bell 407 (disponibili per tutta la stagione ad Adamants in alcune settimane a Monashees e CMH K2). Vengono conteggiati solamente i metri effettivamente sciati, e volendo, si può continuare a sciare oltre questi metri, pagando direttamente in loco la differenza. Se, per motivi meteorologici, non fosse possibile raggiungere i metri garantiti, la CMH applica una generosa politica di rimborso.

Contattateci per ricevere maggiori informazioni o clicca qui per visitare il sito web della CMH Heliski
Heli Skiing - Freeride - Sci Alpinismo

ALLOGGI E HOTEL

INFORMAZIONI E NOTIZIE UTILI

Capitale: OTTAWA
Popolazione: 35.158.3200 (stima settembre 2013)
Superficie: 9.970.610 Km²
Fuso orario: il Canada comprende 6 fusi orari. L'ora locale rispetto all'Italia è la seguente: Terranova e Labrador: 4,30h; Nova Scotia, New Brunswick -5h; Quebec, Ontario, Nunavut orientale -6h; Manitoba, Saskatchewan, Nunavut occidentale - 7h; Alberta e Territori del Nord Ovest - 8h; British Columbia e Yukon -9h. L'ora legale è in vigore dalla seconda domenica di marzo alla prima domenica di novembre. La Provincia del Saskatchewan osserva l'ora legale durante tutto l'anno. L'elenco dettagliato per Province è consultabile all'indirizzo: http://www.timeanddate.com/time Lingue: inglese e francese sono le lingue ufficiali. Il francese è prevalente in Québec ed è diffuso in alcune zone dell'Ontario e in New Brunswick, oltre ad essere parlato in tutti gli Uffici dell'Amministrazione Federale. Religioni: Cattolicesimo e protestantesimo sono le religioni più diffuse. Moneta: Dollaro Canadese (CAD) Prefisso dall'Italia: 001 Prefisso per l'Italia: 01139 Telefonia: Rete cellulare: GSM (frequenza nord-americana),3G UMTS, 4G LTE, Satellitare Internazionale. Clima: Inverno: molto freddo (con minime fino a oltre -40°C); più temperato lungo la costa dell'Oceano Pacifico. Estate: caldo e afoso; più temperato lungo le coste dell'Oceano Atlantico e dell'Oceano Pacifico. Soprattutto nel corso dei mesi invernali, le severe condizioni atmosferiche possono costituire un fattore di rischio per coloro che risiedono nelle aree interessate da forti perturbazioni. Si suggerisce pertanto di tenersi aggiornati sulla situazione meteorologica, consultando gli organi di informazione nazionali e locali e, in particolare, il sito web del Ministero Federale dell'Ambiente http://www.weatheroffice.gc.ca/canada_e.html (http://www.getprepared.gc.ca/cnt/hzd/flds-eng.aspx per le alluvioni), prestando attenzione agli avvisi (“Watch”) ed allerte (“Warnings”), che l'Ufficio meteorologico del Canada pubblica ed aggiorna ogni poche ore in caso di maltempo.

Le informazioni sono estratte dal sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Si raccomanda la consultazione del sito per informarsi sulle disposizioni aggiornate per l'ingresso, la sicurezza, situazione sanitaria ed altre informazioni, prima di intreprendere un viaggio in Canada.

ALBUM FOTO

BLOG, RACCONTI E ARTICOLI

Girl Powder: CMH heliski per le donne

I carved an S-curve of downhill graffiti on deep, virgin alpine powder, floating down amid spectacular snow-covered mountain ranges beneath a bluebird sky. Suddenly, I wiped out in a dramatic double eject, losing both my skis, tumbling in a great puff of fluffy snow. Gail Davenport from Washington, D.C., skied up, extended a hand, and helped me onto my skis.

You OK? she asked, brushing snow off my jacket. I caught the reflection of my powder-caked face in her goggles and we both began to laugh.

A few hundred feet below us, our Montreal-born guide, Jean-Francois JF Lacombe, patiently leaned on his poles, waiting for us, offering advice. Don t rush, he said. Take it slow.

It was Day One of a five-day women s-only helicopter powder ski introduction in central-eastern British Columbia s Cariboo Mountains.

At times the inexperienced powder puppies didn t, perhaps, look pretty as they careered downhill, but everyone was relaxed, having fun and learning at our own pace.

Years ago I went helicopter skiing, hated it, and vowed never to do it again. The problem then wasn t the skiing; powder can be bliss. It was the rest of the experience.

I was a strong intermediate skier, had taken powder prep courses and then signed up for a day s heli-skiing. I was buddied-up with a similarly skilled fellow and dropped atop a pristine summit.

At the end of the run we carefully threaded our way through the trees to the chopper only to meet with glares from our macho group mates who had skied hard and fast and were waiting for us.

They told us that unless we skied faster they wouldn t get in an extra run before our chopper time ran out. I could see their point — heli-skiing is not cheap — but I spent the rest of the day pressured and stressed.

Since then I ve listened to dozens of women with similar tales or who have avoided heli-skiing because they figured they didn t ski well enough to tackle this holy grail of downhill schussing. Yet I never forgot the exhilarating feeling of making turns on fresh powder.

When I learned that Canadian Mountain Holidays, or CMH, offered a women s only heli-ski powder introduction, I signed up. Male guests told us in the 90s that they wanted to bring wives or girlfriends on their heli-ski vacations, but that the women didn t want the pressure of keeping up, said Dave Cochrane, a mountain guide and manager of CMH s Bugaboos Lodge.

So we started a women s-only group with more guides and instruction for a higher comfort level.

The ideal minimum skill level for heli-skiing, said Cochrane, who has been with the company since 1979, is someone who skis blue runs with confidence and who seeks black runs for challenge.

It s not necessary to have ever skied powder, he said.

CMH offers mixed heli-powder introduction trips throughout the winter at most of its 12 luxury lodges spread across 3 million acres of terrain, an area about a third the size of Switzerland, but there is usually only one women s group per season.

This year it took place at its Cariboos Lodge outside the city of Kamloops; next January it will be at Bugaboos Lodge, accessed from Calgary, Alberta.

I arrived early in Kamloops to take part in a two-day heli-cat warm-up course at nearby Sun Peaks Resort run by Bodie Shandro, a ski guide and avalanche safety instructor who thinks first time heli-skiers benefit from a more intensive briefing on powder ski techniques and safety instruction. We tweaked my ski moves, then I learned and practiced backcountry safety skills such as digging someone out of a tree well and finding hidden transmitters that skiers wear in case of avalanches.

More women are trying heli-skiing in the past decade, Shandro said. I see at least two or three in every group of 10 skiers now.

In early morning I boarded a Bell helicopter, after a 3½-hour drive from Kamloops, for the 10-minute shuttle to luxury timber Cariboos Lodge, set amid snowy forested wilderness on the banks of the Canoe River not far from Jasper, Canada.

As a blizzard swirled around us, a safety briefing introduced us to the radio and small backpack with a probe and rescue shovel we would carry daily as well as transmitters we strapped on each morning.

Then we headed to the helipad for helicopter etiquette and safety. Dawn the next morning arrived with sun, bright blue skies and more than 14 inches of fresh snow that had transformed the subalpine trees into snow ghosts. We started the morning with a 7:30 stretch class and lodge manager John Mellis trademark yodel at 8 before he delivered the day s briefing at breakfast. Then we grabbed our skis and assumed the hunched heli-huddle position at the pad to avoid being bowled over by rotor wash as the chopper landed alongside us.

Heli-skiing is an iconic Canadian sport dreamed up more than half a century ago by Austrian ski guide Hans Gmoser, whose Canadian Mountain Holidays pioneered what is now one of the world s top adventures.

Even today, much of the world s heli-skiing takes place amid the dry Champagne powder of British Columbia s interior. Our helicopter, filled with eight women aged 24 to 65 with limited powder experience, rose quickly, banking over towering granite spires, glaciers and endless snowy peaks.

We touched down softly on a broad mountain ridge. We leaped out, huddling again as the thump-thump of the helicopter rotor resonated through my chest.

The chopper took off, leaving us in deep silence amid the white world of the Cariboos, a sub-range of the Columbia Mountains. Around us was skiable terrain with a 550-inch annual average snowfall.

I snapped into my bindings, breathed deeply to beat down the adrenaline, and took off through untracked powder on the Bratwurst run. Although it seemed as if we were in the middle of nowhere, the guides knew each of the area s 319 runs, with such names as Teeter Totter, Shark s Tooth and Enchantment High.

We were a diverse and enthusiastic group: a mother and daughter; several wives whose husbands had headed out for the day with more advanced groups; a father and bubbly daughter — we made a male exception for the delightful Bill — and several single women thrilled to experience this sport in a noncompetitive environment. We carved our way down to the tree line, following JF through glades with widely spaced trees. Then we bundled our skis, heli-huddled and shuttled in minutes to the summit again in the warm chopper.

Floating downhill, we left contrails of powder hanging in the air. We wiped out. Our skis popped off. We struggled to our feet and put ourselves together again in yard-deep powder with the help of Erika Flavelle, our Czech guide whose job it was to pick up the pieces. We laughed.

We cheered when someone triumphed with an amazingly curvy run. Then we hopped in the helicopter and did it all again.

Lunches were picnic-style in a sunny spot at the base of a hill, complete with soup and hot drinks served from a packed-snow table.

There were opportunities throughout the day to quit early and head back to the lodge for a hot tub, sauna, massage and 5 p.m. après-ski snacks at a spacious bar alongside a fireplace-warmed living room with spectacular views of the Canoe glaciers. Dinner was fine dining family-style at long tables, marvelous meals created by Nick Catherine, a former chef at the Fairmont Banff Springs.

Though we skied together during the day, our group mingled with the other guests the rest of the time, a total of 42 who included Swedes, Australians, Germans, Americans, Canadians and 22 Dutch skiers. Some guests have been coming annually for up to four decades. About 60% of CMH clients are return customers.

Our vertical-drop descents were logged daily and posted on the bulletin board. Reach the status of the Million Footer Club and CMH awards you with a special ski jacket and pants.

As the days passed the camaraderie and bonding cemented friendships on the slopes and over local British Columbia wines and craft beers. By our last day we were getting the hang of skiing in knee-deep powder and there was much downhill howling with happiness.

After all, we were on our way to becoming full-fledged powder hounds.

By the time we choppered out at the end of the week, I only had 980,478 vertical downhill feet to go to become a Million Footer.

LEGGI
5 cose da sapere sui ghiacciai
In Summer Scroll this WORDS BY ALISON JONES | AUGUST 17, 2017 Having spent millennia carving their way through unremitting landscapes of solid rock and soaring peaks, glaciers have monumentally shaped the way our world looks today. Aside from their awesome size and grandeur, glaciers hold a wealth of intriguing facts that will take your appreciation of these ancient ice giants to the next level. Conrad Glacier, CMH Bobbie Burns, Carl Trescher, via ferrata Photo: Carl Trescher | Conrad Glacier, CMH Bobbie Burns 1.North America is home to the second largest amount of glaciers in the world Second only to the Arctic, North America is host to an impressive 124,000sq/km (or 47,877 sq/mi) of glacial ice. To put that into perspective, that s approximately the same size as Switzerland and Austria combined. Photo: Taylor Burk | CMH Bugaboos Photo: Taylor Burk | CMH Bugaboos 2.Glaciers Cover 3% of BC A remarkable 3% of BC s landmass is covered by glacier ice. The percentage is made up of around 17,000 individual glaciers. CMH Heli Skiing, Heli Hiking Photo: Steve Romeo | CMH Heli-Skiing 3.Some glaciers are so heavy they actually depress the Earth s crust Imagine a mass heavy enough to crush a layer of the Earth. Well, the density of glacier ice (which is two-thirds as dense as water) can do just that. Crazy, right? But that s not all. As glaciers melt the pressure on the Earth lessens, resulting in the crust returning to its original position. This whole incredible process is called isostatic rebound. CMH Heli-Hiking, Taylor Burk, Glacier Lagoon Photo: Taylor Burk | CMH Summer Adventures 4.If all glaciers melted, sea level would rise around 70m (230ft) worldwide Just a little something to think about before bedtime. CMH Bugaboos, Glacier, Lyle Grisedale Photo: Lyle Grisedale | CMH Bugaboos 5.Simply put, glaciers are enormous frozen moving rivers While glaciers appear to be solid and still, the opposite is actually true. Through a mix of gravity, pressure and flowing water, most glaciers are in a constant state of movement with the majority either advancing or retreating through the landscape. So while it s already almost inconceivable to comprehend the sheer mass of a glacier, it s another to imagine one also slowly moving its way through a landscape. Glaciers; the more you know. More on CMH Summer Adventures glacier hikes here.
LEGGI
Skitouring in the Deep Purcell Mountains
Stripping off sweat-soaked base layers I realize I ve never been so fulfilled by exertion. Spending a week ski touring at CMH s Bugaboos Lodge, summiting mountains one after another, I am wholly and completely sated. I have been a backcountry skier for many years but never experienced ski touring like this. Deep within the Purcell Mountains I ve awoken each morning to spring sunshine, 5-star breakfasts and endless touring possibilities in some of the most varied and breathtaking terrain imaginable. I ve laid turns under the magnificent Bugaboo Spires, skied steep tree sections in spring snow squalls, played follow-the-leader with CMH Ambassador and pro skier Chris Davenport and, on this last day of my trip, coincidentally the last day of the CMH season, taken part in a heritage ski run, an old school adventure of making our way back to the lodge on skis instead of the usual heli ride home.

It s hard to put into words how good the end-of-day margaritas taste and how great the hot tub feels after such an awesome day. Heaven on earth. I m here experiencing CMH s heli-assisted ski touring program, where each morning the loud woompf-woomphing of a Bell 212 helicopter s rotor blades have taken me and nine other guests along with two incredibly accomplished and passionate ski guides, Andrew Wexler and Erich Unterberger, to territory rarely seen by many let alone skied. Our group is a mosaic of international skiers, from Quebec to Minnesota to Switzerland. Through the week we ve come to know each other deeply, chatting on the skin up, high-fiving each other upon reaching summits, and over picnic-style lunches out in mountains as we refuel. We ve summited some of British Columbia s most remarkable mountains. Thanks to the heli-assists we ve had quick morning access to the high alpine – a ski tourer s dream, contrasting the reality that most backcountry summits begin with 5am wakeups and long approaches from valley floors. At the Bugaboos we fly, literally, to the peaks of mountains whose jagged ridgelines and steep snowy pitches are the stuff of ski porn. From these high landings we ve explored vast and varying terrain amongst spectacular wilderness. Ski touring has blossomed in recent years. It s a serene way to explore the mountains, is great exercise, and is a challenge for all ages and abilities.

The sport has grown in large part due to its simplicity. Before chairlifts, gondolas and helicopters, men and women summited mountains on skis in their simple yet relentless pursuit of winter s wild wilderness. One foot after another, from the European Alps to British Columbia s interior, they were driven by their collective passion for experiencing and exploring snow-capped vistas. That passion has always been within me; the deeper into the mountains I go the happier I find myself. There s something about the smooth gliding of skins heading uphill, slowly summiting mountains one foot after the other, culminating in the view from the top that s completely gratifying to my soul. Few experiences are as rewarding as standing on the peak of a mountain that I ve just climbed and looking down on the untouched line I m about to ski. But with great exploration and adventure come inherent risk; avalanche hazards, unpredictable weather, terrain traps, navigational challenges. They are the realities that come with stepping outside the confines of a resort. CMH guided ski touring programs are designed to mitigate these risks, and are led by experienced guides steeped in the history of skiing these wilds. They are the revered and admired characters in the great love story of the mountains for those of us who long for adventure in the hills. What they have skied, what they have experienced, is the stuff of our dreams. Ski touring at the Bugaboos is a brilliant place to work on skills for all levels and deepen your knowledge of the mountains and how to safely navigate their wonder. With access to world-class ski guides, diverse terrain and a heli lift home for tired legs, you can confidently engage and experience the backcountry to its fullest.

For me this past week has also been reflective, soul cleansing. By week s end my spirit is fully renewed. Ski touring here has allowed me to notice all the little things again; the curves of the mountain, the crystals of the surface hoar coating the snow, the singing of birds overhead, the smell of pine trees, the hues of blue in the sky, the satisfaction in a deep breath. Taking the time to take it all in. Embracing the adventure that comes from the anticipation of what lies over the next ridgeline, over the other side of the mountain. There s a great sense of accomplishment and pride when you summit a remote peak. Places like this, looking out on the seemingly endless Purcell Mountain Range stretching as far as the eye can see, are where you fall even more in love with the mountains. Where it becomes so much more than just great powder. The roots of the mountains grow into your soul like an oak into the ground. They become home. Born anew from a shower and dry clothes, on legs of jello I make my way to the lounge in anticipation of dinner. Seated next to a crackling fire, margarita in hand, new friends at my side, my exhausted frame takes it all in.

This has been my first trip to Bugaboo Provincial Park and the world class CMH Bugaboo Lodge and I am in complete awe. Looking at Bugaboo Glacier and the Howser Spire which peaks at 3398m I am reminded that this top-tier climbing mecca was also the birthplace of heli-skiing in North America, when over fifty years ago a small intrepid band of skiers first explored the area from a 3-seater helicopter borrowed from a nearby logging camp. It is now home to where I sit. Embedded in a leather couch, one you can tell where so many have sat before me in similar states of bliss, I sink deeply into a corner pocket reflecting on the most incredible and special ski touring experience of my life. The Bugaboo spires stare caringly back at me, as if we have some sort of agreement, a relationship with one another, built upon the tracks I laid under its peaks. It s been a great adventure and a true privilege skiing here.

Yet there's so much more to explore, and I soon find myself dreaming of my return. Morgan Dinsdale is a former assistant lodge manager at CMH Bobbie Burns and is a guide-in-training. She currently resides in Jackson Hole, Wyoming. More on heli-assisted ski touring here.

WORDS AND PHOTOS BY MORGAN DINSDALE | POSTED JANUARY 23, 2017
LEGGI
Via dei Campani, 63
00185 Roma
tel.: 064941161
fax: 064940472
info@topskiing.it
 
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

® DARWIN SAS - Tutti i diritti riservati - P.IVA 01982491001